Postura OK

La nostra realtà offre un dipartimento dedicato al trattamento di problemi posturali. Ritrovare una giusta postura ed un corretto equilibrio può risolvere moltissime problematiche, nuove o oramai persistenti. I mal di testa, di collo o di schiena non vi danno tregua e vi stanno letteralmente rovinando i momenti belli della vita? Allora andate sul nostro sito dedicato e scoprite cosa possiamo fare per farvi tornare a stare bene!

Nella diagnosi dei dolori di testa, collo e schiena sono spesso necessarie indagini complesse, fastidiose e/o dolorose e in alcuni casi persino dannose (Es. radiazioni).
Il test kinesiposturale di facile e immediata esecuzione e privo totalmente di effetti collaterali permette  di diagnosticare in maniera semplice e veloce l’origine e le cause  che sono alla base di molte cefalee, cervicalgie e lombalgie.

La visita Kinesiposturale

La visita kinesiposturale dura circa 40 minuti e si compone di una parte posturale per valutare la posizione del corpo nello spazio e di una Kinesiologica, vero esame neurologico, per scoprire la diagnosi e impostare la terapia.


Visita posturale

Valuta la postura in posizione sia eretta che sdraiata.
Nella prima ci si avvale di uno Scoliosimetro, attrezzo provvisto di un filo a piombo verticale e di altri fili orizzontali che permettono di verificare se spalle, bacino, mani, orecchie e linea bimamellare(linea passante tra i due capezzoli) sono orizzontali o meno e di calcolare il valore di deviazione dallo standard.

La valutazione in posizione sdraiata  evidenzia eventuali difetti di rotazione della testa, dei piedi e la presenza o meno di una gamba o di un braccio più corto dell’altro.

Infine si utilizza la Pedana Baropodometrica per ottenere le seguenti indicazioni:

  • Anatomia del Piede: normale piatto o cavo
  • Appoggio dei piedi:
    • Maggiore o meno a destra o sinistra
    • Appoggio più sull’avampiede o sul retropiede
    • Appoggio più all’esterno o all’interno del piede
  • Equilibrio:
    • Stabile
    • Instabile

La nostra Pedana baropodometrica collegata ad un sofisticato programma per computer è tra le più avanzate e complete offerte dal mercato e permette di incrociare i dati ottenuti in posizione neutra con quelli a occhi chiusi, testa ruotata e inclinata o con l’uso di riposizionatori occlusali.

La vista Kinesiologica che viene effettuata subito dopo la prima consiste, con un termine poco scientifico, in una specie di “braccio/gamba di ferro” tra il Medico e il Paziente che deve resistere ad una forza di circa 2kg che gli viene applicata sul braccio o sulla gamba.

Si riesce così a verificare la presenza o meno di muscoli deboli, segno sicuro di un alterato schema posturale che però a volte non produce alterazioni evidenti sulla postura corporea.
Proprio per questo è necessario associare le due cose in quanto non sempre ad un tono muscolare alterato corrisponde una alterata postura. Infatti uno schema muscolare patologico  in rotazione destra può essere del tutto mascherato da un analogo schema ma in rotazione sinistra.
Solo l’associazione di queste due visite può, pertanto, far  conoscere veramente le cause del problema.
Come tutti noi sappiamo i muscoli lavorano solo su ordine del sistema nervoso. Chi ha purtroppo avuto danni al midollo spinale o ad un nervo perde l’uso dei muscoli corrispondenti pur se questi sono del tutto sani.
Dunque ogniqualvolta si scopre un muscolo debole occorre capire qual è il programma neurologico che lo determina.
La Kinesiologia Applicata(Applied Kinesiology) così battezzata dal suo inventore l’americano dott. G. Goodheart  è in grado, sempre mediante i test muscolari, di risalire alle cause dello scompenso neurologico e di individuare le strategie  terapeutiche più appropriate per rimuoverle.
Con questo approccio non solo si evidenziano le alterazioni posturali ma se ne comprendono le cause e si individuano le terapie dando al Paziente un benessere totale e duraturo.